Archivio per la categoria ‘statistiche’

I dipendenti di una società, i suoi clienti e i suoi eventi tutti sono una fonte di feedback preziosi e necessari.

Oggi ci sono molti modi per conoscere meglio il nostro target, e per ottenere informazioni. Analizziamo il sondaggio.marketing

Un sondaggio di feedback permette di ottenere: risposte importanti, che possono gettare le basi per le decisioni e i cambiamenti legati ad un business. Si tratta di uno strumento facile da usare per la raccolta di dati rilevanti che è possibile utilizzare per guidare le decisioni, ottimizzare i flussi di lavoro, migliorare i processi di gestione, apportare le modifiche di business basate sui fatti, e così via.

Utilizzare un sondaggio per massimizzare l’efficacia commerciale è possibile su tre fronti: la gestione interna, le interazioni esterne, e la gestione degli eventi. (altro…)

Boom di start-up tra le PMI

Pubblicato: 25/03/2014 in statistiche
Tag:,

Recentemente InfoCamere ha stilato una classifica delle regioni con il maggior numero di start-up innovative.
I dati in questione evidenziano che sono 1.792 le società costituendo o già costituite (da un massimo di 48 mesi) che hanno l’obiettivo di sviluppare, produrre e commercializzare “prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico”.

La Lombardia si è aggiudicata il primo posto con un totale di 355 start-up registrate, segue l’Emila Romagna, poi il Lazio e il Veneto. Le ultime in classifica: la Valle d’Aosta, la Basilicata e il Molise. I settori coinvolti: il 30% delle imprese innovative si dedica alla produzione di software e alla consulenza informatica (546 imprese) mentre il 17,4% riguarda la Ricerca e Sviluppo con 312 unità.

Tra le 105 province: prima in classifica risulta Milano, seguita da Roma, Torino e Trento. Ma il dato interessante è che in 99 hanno registrato almeno una start-up.

Per quanto riguarda la forma giuridica, la più diffusa è la società a responsabilità limitata con ben il 96% del totale (1.729 casi), mentre solo l’1,8% delle startup si costituiscono come società per azioni (33 imprese) e l’1,5% come cooperative (27 casi).

 

Chiuse le Olimpiadi ecco che iniziano le Paralimpiadi. Alcune voci dicono che nelle prossime edizioni c’è la voglia di far competere gli atleti nello stesso periodo….vedremo.

Intanto iniziamo col dare qualche numero di queste paralimpiadi di Sochi:

- 585 atleti da 44 paesi, e tra loro 34 sono i nostri azzurri tra cui 4 donne presenti: Francesca Porcellato e Pamela Novaglio – sci nordico, Melania Corradini – sci alpino, Veronica Plebani – snowboard.

marketing

(altro…)

Passa il tempo e sono curiosa di vedere come si comportano i due social network più usati.

Monthly Active Users on Facebook, Twitter

Facebook è ancora il re dei social – secondo una ricerca condotta da Sprout Social Index - tuttavia è interessante notare come Twitter abbia continuato la sua crescita fino al livello complessivo di oltre il 20%. Solo lo scorso anno, Facebook è cresciuto del 7%, mentre Twitter è cresciuto del 44%.

User Growth in Social Networks vs User Engagement

marketing

La relazione prosegue con il confronto dei vari settori merceologici in termini di brand engagement e reattività, nonché come i consumatori si comportano sui vari canali social. Notate come variano nei tempi di risposta e tariffe.

Se diamo un occhio ai tassi di risposta, (colonna a dx) mediamente in tutti i settori si aggira intorno al 17,6% - è come dire che 4 su 5 messaggi, commenti o domande fatte ai marchi sono rimasti senza risposta. 

Inaccettabile.

sprout

 

(altro…)

Abbiamo accennato l’ultima volta ai tweet durante il Super Bowl.

Adesso non ci resta che scoprire cosa sia successo durante quell’evento e quali siano state le pubblicità più efficaci.

La relazione si è basata sui dati di 37.440 partecipanti statunitensi che hanno utilizzato dispositivi mobili connessi a Internet per condividere il modo in cui acquistano un prodotto o un servizio di un particolare brand. Le indagini sono state completate da un gruppo di controllo prima della messa in onda del Super Bowl e dopo aver guardato il Super Bowl.

Avete mai pensato che l’uso dei social network e del social business ha cambiato il modo di interagire e di collaborare all’interno di un’organizzazione?

Si è consolidato il rapporto tra responsabili marketing e IT (che chissà come mai è spesso conflittuale).

Il Social business ha stimolato una maggiore collaborazione tra l’IT e i leader di Marketing all’interno delle aziende. Ha aumentato la consapevolezza dell’impatto che ha la leadership di pensiero, permettendo maggiori interazioni nei processi decisionali, e ha permesso una migliore articolazione del ROI. Infine, ha evidenziato la necessità di acquisire nuove competenze.

marketing it

Questo aspetto è stato anche motivo di studio. Sono infatti stati esaminati i punti di vista di 925 marketing e responsabili IT di oltre 500 organizzazioni di tutto il mondo (nella primavera del 2013), raccogliendo spunti provenienti da oltre 20 settori e 52 paesi.

Da questa analisi sembra che il rapporto tra Marketing e IT sia appena “sufficiente” :

(altro…)