Posts contrassegnato dai tag ‘super bowl’

Abbiamo accennato l’ultima volta ai tweet durante il Super Bowl.

Adesso non ci resta che scoprire cosa sia successo durante quell’evento e quali siano state le pubblicità più efficaci.

La relazione si è basata sui dati di 37.440 partecipanti statunitensi che hanno utilizzato dispositivi mobili connessi a Internet per condividere il modo in cui acquistano un prodotto o un servizio di un particolare brand. Le indagini sono state completate da un gruppo di controllo prima della messa in onda del Super Bowl e dopo aver guardato il Super Bowl.

Super Bowl XLVII potrebbe essere chiamato il “Super Bowl della terza schermata.”marketingando

Gli spettatori rivolti ai propri computer portatili, smartphone e tablet per commentare attraverso i social media su tutto ciò che riguarda il gioco, dalla pubblicità al primo tempo fino al black-out per le chiamate in campo.

Per contribuire a dare un senso a tutto il ronzio dei social media durante il Super Bowl, vi mostro 2 infografiche una prodotta da ExactTarget e l’altra dal Gruppo Whispr.

Curiosamente, il buzz più grande sui social media non è stato sul gioco in sé, ma durante una pausa del gioco. Nel corso del terzo tempo a causa dell’interruzione di corrente (# blackoutbowl), si sono registrati 231.500 tweet al minuto – su un totale di 24.1 milioni di tweet da 240 paesi.

Il tweet più popolare ha riguardato la previsione di chi avrebbe vinto la partita, poi risultato infondato.

Quindi, quale squadra ha beneficiato maggiormente dei social media durante il Super Bowl? Il Baltimore Ravens. La squadra ha ricevuto 19.860 likes di Facebook e ha aggiunto 12.711 followers su Twitter, contro i San Francisco 49ers che hanno ricevuto 11.738 likes di Facebook e  7.927 seguaci su Twitter.

Gli spettatori si sono anche concentrati sugli spot: secondo l’indagine del Whispr Group, ogni 7 tweet sul gioco, 2 tweets riguardavano gli annunci.