Posts contrassegnato dai tag ‘pinterest’

Secondo un recente rapporto di Simply Measured, basato su un’analisi dei messaggi Tumblr dal 5 luglio al 4 agosto 2013, poco meno di un terzo (31%) dei Top 100 brand al mondo hanno creato un account di Tumblr. La maggior parte di questi account sono attivi, e 21 di loro ha postato durante il periodo esaminato dalla ricerca.

27 dei 31 marchi con un account Tumblr ha anche un account su Pinterest o Instagram, suggerendo che le aziende stanno utilizzando il servizio come un complemento di altri social network.

active-account-comparison-tumblr-simplymeasured-2013 (altro…)

Pinterest mi ha inviato una mail indicandomi gli ultimi aggiornamenti. In effetti le potenzialità del mezzo erano ben visibili da subito e credo che queste ultime modifiche lo rendano più efficace.pinterest, marketingando, marketing

Sappiamo che la potenza del mezzo è visiva. Ma quando trovi qualcosa che ti piace su Pinterest, vorresti saperne di più…il prezzo, o la ricetta di quel piatto che ti ispira, o gli attori di quel film che vorresti vedere.

Ecco esauditi i nostri desideri. Pinterest ha creato per tre categorie alcune migliorie:

  • Pin-Prodotto dedicato agli oggetti come i vestiti e i mobili: aggiunta di prezzi, disponibilità e dove acquistare i prodotti (aggiornato ogni giorno)
  • Pin-Ricetta dedicato al mondo food: include il tempo di cottura, ingredienti e porzioni
  • Pin-Movie dedicato ai film: con rating di contenuti, membri del cast, e altro ancora.

Dall’immagine mostrata si può capire quando un pin ha più informazioni dall’icona che appare sotto.

 

marketingSecondo un recente studio condotto da Digitas e Curalate – (creato utilizzando statistiche di oltre 10 milioni di pins su Pinterest, commenti e likes, ed esaminando i dati Pinterest di oltre 120 marchi) – pare che circa il 70% del brand engagement su Pinterest sia generato dagli utenti.

Dando uno sguardo ai brand delle aziende nel campo della moda retail e automotive non sembra che queste abbiano investito molto su Pinterest, lasciando quindi un buco nella loro strategia di marketing. Pare infatti che i brand non stiano cogliendo l’opportunità di guidare la conversazione su piattaforme visive come Pinterest, sfruttando contenuti visivi e condividendo vari tipi di immagini con il loro pubblico.

Digitas e Curalate hanno rivelato che solo il 18% delle catene al dettaglio di articoli di moda posta pin su Pinterest e la media dei repins si aggira intorno ai 46.

L’industria automobilistica invece non investe energie su Pinterest e dallo studio risulta che oltre il 75% di engagement sul network sia guidato dagli utenti. I marchi automobilistici ricevono in media 3 repins sul brand, contro circa 10 repins ricevuti per la pubblicazione di prodotti automobilistici. E’ molto strano che un prodotto aspirazionale come quello dell’auto non sfrutti questa sua componente per promuovere i prodotti e per raccontare storie visive accattivanti che creino legami affettivi con i consumatori.

Al contrario l’elettronica risulta essere un settore molto attivo nella comunità Pinterest: il 47% dei brand del settore elettronico postano immagini di dispositivi riscuotendo consensi.

L’utilizzo di Pinterest per scopi di marketing sta guadagnando mercato negli ultimi anni. Il mese scorso, Pinterest ha introdotto analytics per i brand verificati, nel tentativo di migliorare l’esperienza di marketing con il social network.

Molto carina, un po’ legata a quella di sabato..ma più attendibile in termini di aggiornamento.

marketing, marketingando

Le 8 community rimangono Facebook (più di 1 miliardo di utilizzatori attivi), Google + (500 milioni),  Twitter (200.000 milioni), You tube, Pinterest (11 milioni) e a seguire le altre…LinkedIn (50 milioni)…

Dati salienti dell’infografica:

– Il 20% delle pagine visitate arriva da Facebook;

– 300.000 milioni di foto postate al giorno su FB;

– 34% dei marketers hanno generato leads su Twitter;

– 80% dei pins su Pinterest viene condiviso;

– 700 video condivisi ogni minuto via You Tube e 54% dei video viene commentato;

– il 90% delle aziende con oltre 100 dipendenti usa i social nel proprio marketing plan.

social mediaSono sempre molto attenta alle statistiche che rivelano l’utilizzo dei social media. Negli ultimi anni abbiamo visto nascere e morire diversi strumenti social…ma vediamo quali resistono e in quali paesi.

L’infografica che segue è di social jumpstart e la trovo molto interessante.

Intanto vediamo la crescita dei numeri di persone che usano internet. In Europa è cresciuta di 5 volte.

(altro…)

Abbiamo menzionato più volte di come funzioni Pinterest e dei poteri di questo strumento social.

Adesso se non siete ancora convintidella sua efficacia, vi propongo di leggere l’articolo di Unbounce in cui spiega i 20 motivi per usare Pinterest (http://unbounce.com/social-media/pinteresting-20-stats/).

marketingando

gucci, marketingando, pinterestGucci ha presentato questa settimana un banner con un piccolo pulsante “Pin it” in basso a sinistra. L’annuncio fa parte della campagna digitale di Gucci Autunno / Inverno 2013 per condividere le immagini dei nuovi modelli. Grazie alla tecnologia di Triple Lift, è possible pinnare i prodotti Gucci direttamente dai banner pubblicitari al proprio pinboard su Pinterest. In questo modo l’azienda fiorentina riuscirà a seguire in maniera diretta e immediata l’interesse del suo pubblico e i prodotti più apprezzati.

La crescente attenzione da parte di Gucci per le nuovissime strategie digitali che trasformano totalmente le attività di shopping, puntando sulla condivisione totale e tramite tutti gli strumenti di comunicazione delle proprie attività promozionali e delle proprie collezioni. Per una moda sempre più condivisa.