Pinterest, la condivisione delle immagini spopola sul network.

Pubblicato: 12/03/2012 in social media
Tag:, , ,
Che cos’è Pinterest?pinterest infographic
Sintetizzando possiamo dire che è network dove condividere tutto ciò che ci piace, in una forma istantanea e visiva.
Un mix tra Twitter e Instagram, ma basato sul concetto di bacheca (“board”) su cui appuntare (“pin”) le immagini delle proprie passioni, scattate personalmente “pin” o riprese dalla rete “repin”.
Si possono avere follower e si possono seguire altri utenti, vedere gli aggiornamenti nella propria timeline di fb, oltre che cliccare su “Mi piace” e commentare.
Che cosa si fa su Pinterest?
Ciascun utente può creare più board-bacheche, ognuno dedicato a un determinato interesse, così come invitare altri membri della comunità a collaborare a una propria raccolta. Il sito stesso cataloga tutti i board, permettendo di esplorarli per aree tematiche, dalla moda all’arredamento, dal cibo al vino, passando per la fotografia, i gadget elettronici o il graphic design.
Alcuni numeri significativi di questo network.
Negli ultimi quattro mesi del 2011, mentre il sito è ancora basato sull’iscrizione a invito, la crescita in termini di visitatori unici è del 429% (fonte: Compete.com). Nello stesso periodo, il traffico convogliato verso i principali brand di abbigliamento aumenta del 389% (fonte: Monetate Analytics).
Alla fine dell’anno, Pinterest entra nella top ten dei social network più visitati, con punte di 11 milioni di visitatori settimanali e un traffico per referral (ovvero, di utenti che accedono al sito attraverso i link degli iscritti) che supera quello di pesi massimi come Google+, YouTube, LinkedIn o Reddit (fonte: Shareaholic).
Secondo i dati, il target primario è oggi composto da artisti e artigiani tra i 25 e i 44 anni. Ma soprattutto, circa l’80% degli utenti sarebbero donne (fonte: Ignite Social Media)
Come creare una board di successo?
Tre consigli per creare una board di successo:
  • promuovi uno stile di vita,
  • crea un gruppo di discussione, 
  • coinvolgi più collaboratori possibili. 

Le aziende trovano su Pinterest un ottimo mezzo di marketing. Qui cominciano a prendere forma le teorie sul modo migliore per coinvolgere gli utenti. Ma già solo dare un volto al proprio marchio, presentare al meglio la collezione e magari rimandare al proprio sito di e-commerce, se c’è, è un buon punto di partenza. Si tratta però anche di ispirarsi direttamente su Pinterest. United Colors of Benetton, per esempio, oltre alle collezioni ha tutte le copertine del suo magazine, Colors, le discusse pubblicità, le foto delle applicazioni per smartphone. Gap, mette perfino le immagini di persone comuni che si sono fotografate con i suoi capi. Su Pinterest anche Telecom Italia, con la bacheca principale e poi quelle di Cubomusica, Cubovision e Tim.

E’ davvero molto coinvolgente…scatenatevi.

Annunci
commenti
  1. […] difficile ignorare la crescita esplosiva di Pinterest, il social network che è passato da una relativa oscurità a una top 100 del sito, con 11,7 […]

  2. […] – Pinterest, eletta come migliore startup a Gennaio. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...