Fake project per stanare i profili falsi

Pubblicato: 10/01/2013 in social media
Tag:, ,

L’approccio del Fake Project è diverso e punta alla creazione di un gruppo di account Twitter di cui si sappia per certo quanti sono quelli reali e quanti no. Una volta definito questo gruppo, tecnicamente un “Gold Standard”, i ricercatori metteranno alla prova un proprio algoritmo costruito per scovare i falsi profili, ed algoritmi realizzati da altri. Conoscendo a priori quali account sono reali e quali no, si otterranno risultati certi su quanti account falsi sono stati scovati dai vari metodi. “Non è detto che l’algoritmo realizzato da noi sia quello più preciso, ma in ogni caso potremo quantificare l’accuratezza dei diversi metodi usati”.

Come partecipare alla ricerca. Per la riuscita dello studio, i ricercatori hanno bisogno quindi di un numero consistente di utenti che “seguano” su Twitter l’account creato ad hoc per realizzare la ricerca. Chi è interessato a dare una mano ed ha un profilo sul social network deve solo seguire @TheFakeProject e compiere l’azione che i ricercatori chiedono (il semplice invio di un messaggio con l’hashtag #ImNotAFake), che permetterà di capire se quell’account è gestito da una persona reale o da un bot computerizzato.

marketingando

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...