I 10 step di LinkedIn, cosa fare per ottenere il meglio. – Parte 3

Pubblicato: 19/06/2012 in reputazione, social media
Tag:,

Certa che abbiate seguito i 6 punti con attenzione, (primi 3 punti – altri 3 punti):

aziende, marketingando

  1. Definire gli obiettivi di LinkedIn.
  2. Creare il profilo LinkedIn.
  3. Creare il proprio network.
  4. Richiesta e ricezione di raccomandazioni.
  5. Aderire ai Gruppi.
  6. Verificare sotto “risposte”.
continuiamo con gli ultimi passi.
7. Ricercare aziende.
Indipendentemente dal vostro obiettivo LinkedIn, ci potrebbe essere una necessità per voi di fare una ricerca di aziende all’interno di LinkedIn. La sezione “aziende” permette di cercare nel database che oggi si compone di oltre due milioni di aziende registrate. Consente di dare uno sguardo alle statistiche dei dipendenti dell’azienda in questione, ed eventuali offerte di lavoro.
  • Dalla scheda “Aziende”, passate a “Ricerca Aziende” ed utilizzate i filtri di ricerca che LinkedIn offre per rendere più facile la vostra ricerca, tra cui posizione, industria e dimensione aziendale.
  • Quando si apre la pagina di una azienda, cliccate su “dai uno sguardo alle interessanti statistiche dei dipendenti…”. Questo vi porterà a una serie di intuizioni uniche circa l’azienda tratti da user-generated content degli utenti di LinkedIn. 
8. Leggere LinkedIn Today. 
marketingando, marketing
Nella sezione Notizie, LinkedIn vi permette di leggere delle news riguardanti le aziende, articoli già scelti da altri utenti ce hanno voluto condividere.
  • LinkedIn Today permette di salvare articoli interessanti da leggere in un secondo momento – o sull’app smartphone di LinkedIn nonchè condividere qualcosa con il tasto share. Se non avete post interessanti da postare, perché non aggiornare gli altri su qualcosa che consigliate di leggere?
  • Potete scegliere le aziende da seguire nella parte sottostante le news. Oppure nella sezione frontale a destra potete modificare le impostazioni e scegliere le aziende che vi interessano ed eventualmente seguirle anche via Twitter.
9. Aggiungere applicazioni.
LinkedIn può creare confusione a volte, e in nessun modo vi è alcuna necessità per voi di aggiungere qualsiasi delle applicazioni opzionali che esistono. Tuttavia, a seconda del vostro obiettivo, esistono alcune applicazioni interessanti da considerare come:
  • E-bookshelf (ottieni informazioni dai principali professionisti del business)
  • Eventi (per il networking professionale)
  • Presentazioni SlideShare (per promuovere le presentazioni aziendali)
  • WordPress o blog Link (per il vostro blog)
Fate attenzione solo che molte di queste app sono in lingua inglese e potrebbero dare alcuni errori.
10. Mantenersi aggiornati.
LinkedIn sta cambiando costantemente la funzionalità aggiungendone di nuove. Assicuratevi di rimanere aggiornati!
Questo vale sia in termini di mantenere aggiornato il proprio profilo che mantenersi aggiornati sulle novità che LinkedIn offre.
Advertisements
commenti
  1. […] milioni),  Twitter (200.000 milioni), You tube, Pinterest (11 milioni) e a seguire le altre…LinkedIn (50 […]

  2. […] che LinkedIn è un ottimo strumento di lavoro e solo il 50% degli utenti risulta aggiornare il suo […]

  3. […] le potenzalità di LinkedIn per il business, ma non è sempre facile essere al […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...