Posts contrassegnato dai tag ‘marketing’

Nella pianificazione del marketing digitale bisogna tener conto di molti aspetti e tra questi la parte più onerosa in termini di costi e tempo è sicuramente quella dei contenuti.

Nel mondo B2B, la creazione di contenuti non è sempre così immediata – non sempre significa solo scrivere qualcosa sperando che abbia successo. Cosa si può fare per rendere il nostro contenuto più rilevante, più facile da trovare, e più educativo per un potenziale acquirente?

Quanto più si presta attenzione a questi dettagli, tanto più è possibile semplificare il modo in cui si crea il contenuto e meglio indirizzare il vostro approccio. Dal momento che il settore B2B è già estremamente competitivo, più si può differenziare il contenuto da altri, meglio è.

Ecco alcuni suggerimenti su come è possibile migliorare i contenuti nel 2017.

b2b1. Più Marketing Automation

Il marketing automation sta per diventare l’affare più grande del 2017, anche se è certamente cresciuto notevolmente nel corso del 2016. Che si tratti di contenuti da inviare tramite e-mail, sul sito web o sui social media, gli strumenti di automazione consentono di ottenere contenuti pronti quando non si ha tempo per farlo manualmente. (altro…)

Annunci

Twitter è uno dei tool più seguiti al mondo. E ‘anche uno dei più fraintesi, perché è diverso da molte delle piattaforme social disponibili, in quanto il suo obiettivo è quello di creare una conversazione pubblica e favorire l’esposizione.

imgres.png

Seguiamo 9 passi per avere un profilo efficace.

 

1. Creare un nome utente che identifichi il business

Qualunque cosa scegliate, assicuratevi che il @nome Twitter si riferisca alla vostra attività, dato che aiuterà gli altri ricordare chi siete.

2. Costruire un profilo efficace (altro…)

 

Quando si fa una pianificazione di una campagna marketing non bisogna dimenticare i quattro pilastri della performance di marketing e delle campagne pubblicitarie, migliorerà le probabilità di successo.

1. Pubblico
La vostra campagna di marketing dovrebbe essere focalizzata su un pubblico derivante da una varietà di canali attratti dal vostro marchio. Tuttavia, l’identificazione e la localizzazione dei consumatori giusti può essere difficile in quanto i dati spesso sono suddivisi tra diverse fonti. Per comprendere appieno i clienti, consiglio di attingere da diverse fonti di informazioni (ad esempio, il traffico on-line, registrazione del cliente, e fonti offline). E ‘una buona idea guardare alcune categorie come: professione, affinità, stile di vita, tendenze politiche, e altri interessi per capire quali prodotti e servizi possono essere più azzeccati.

(altro…)

Tra i vari modi per coinvolgere i clienti potenziali e non: le conferenze, le fiere e i webinar sono sicuramente i più utilizzati. Ma non è solo una sensazione, lo riporta anche una ricerca fatta nel mese di agosto e settembre 2015 da Demand Metric e Attend su 202 imprese (68% B2B, 11% B2C, il 21% misto) che ha così sintetizzato:

marketing, eventi

  • circa l’80% delle imprese intervistate dichiara di tenere o partecipare a conferenze,
  • il 69% tenere / frequentare alle fiere,
  • e il 55% partecipa ai webinar.

Altri tipi di eventi sono gli eventi partner (44% coinvolti), gli eventi aziendali (39%), e gli incontri di gruppo fra utenti (29%). (altro…)

Durante il Master in marketing e comunicazione digitale che ho tenuto per conto di ANFIA, ho fatto un’indagine nella platea per capire chi si occupasse in azienda delle attività di social media.

The Creative Group  ha indotto un sondaggio nel 2015 sottoponendo questa domanda ai dirigenti di marketing e pubblicità con sede negli USA, e dalla ricerca risulta che: marketing, social media (altro…)

Quando affronto in aula la tematica Digital Marketing & Communications arrivo sempre al punto in cui pongo l’attenzione su un quesito fondamentale per avere successo ed ottenere risultati: ma la vostra azienda ha la struttura IT integrata con il marketing? Esiste un supporto in tal senso?

E’ una domanda cruciale.

Secondo un recente studio di Robert Half Technology and The Creative Group, circa il 42% dei Chief Information Officer (CIO) afferma che la loro azienda non ha la perfetta integrazione tra marketing e tecnologia necessaria a sostenere adeguatamente i progetti di marketing digitale.

Al contrario, solo il 24% dei dirigenti di marketing dice che la loro azienda non è strutturata correttamente per sostenere gli sforzi di marketing digitale.

Qualcosa non mi torna…e a voi?!

La relazione si basa sui dati di un sondaggio di 2.500 CIO e oltre 400 marketing manager & advertising degli Stati Uniti.

marketingando, social mediaCIO e dirigenti di marketing sono d’accordo nel dire che le prime due cose che le loro aziende stanno facendo per supportare meglio le strategie di marketing digitale sono:

  • aiutare i dipendenti a collaborare più da vicino, e
  • l’assunzione di personale con un mix di competenze tecniche e di marketing.

Qualche passo in avanti si sta facendo, ma è importante che ci sia una buona strategia e una collaborazione tra i dipartimenti per ottenere dei risultati efficaci.