Social Media come mezzo di SOS.

Pubblicato: 19/03/2011 in esperienza, social media
Tag:,

A completamento del post precedente…..Vi invito a considerare i dati che sono stati evidenziati a seguito del disastro naturale avvenuto in Giappone.

“Ancora una volta persone in tutto il mondo stanno abbracciando il potere dei social media di fronte alla tragedia, utilizzando gli strumenti online per rintracciare i propri cari e condividere le immagini delle loro esperienze personali dopo il terremoto avvenuto in Giappone”.

Google ha lanciato una versione aggiornata di Person Finder dopo il terremoto che ha colpito il Giappone. Il tool online è stato utilizzato recentemente durante il terremoto della Nuova Zelanda.

Più di 7.000 registrazioni sono state elencate dalle 10:15 del Venerdì:

  • Diverse persone hanno caricato in prima persona i video del terremoto e le sue conseguenze su YouTube.
  • Twitter è stato utilizzato per inviare messaggi di supporto alle persone direttamente colpite dal sisma, e le informazioni sono state utilizzate per la copertura mediatica mentre le immagini hanno consentito una condivisione visiva del disastro naturale.

Person Finder

Web Analytics
Clicky

Annunci
commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...