Fidelizzare i clienti: non basta emettere una card.

Pubblicato: 20/09/2012 in customer satisfaction, esperienza, reputazione
Tag:, , ,

marketingando, marketing, referenze, fidelizzazioneFidelizzare un cliente non è un processo semplice ma avevamo visto insieme alcune regole che potevano aiutare.

I programmi di fidelizzazione si sa, vanno tarati di anno in anno, di stagione in stagione in base al nostro prodotto.

Ma ci sono aziende che non lo fanno e che continuano a proporre gli stessi benefit nel tempo rischiando di fare dei danni.

E’ quello che è successo a American Airlines e a Quantas, due compagnie aeree che applicano regole del tutto discutibili. Leggete la storia di Hal Brierley – presidente esecutivo e capo dell’architettura di fidelizzazione di Brierley + Partners.

In ogni Carta Fedeltà ben studiata è importantissimo dare un giusto valore ai punti o agli incentivi che si danno ai propri clienti, non dimenticatelo mai.

commenti
  1. […] ultimo passo è il più difficile, ma oggi con programmi fedeltà ed altri strumenti di fidelizzazione è possibile premiare i clienti per la loro devozione e assicurare la loro […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...