Email nel B2B e B2C: le parole chiave più efficaci

Pubblicato: 13/09/2013 in CRM, social media, statistiche
Tag:, , ,

Partendo dallo studio condotto da Adestra ecco il rendimento delle parole chiave relative al B2B, B2C e al retail.

marketing

Messaggi di posta elettronica nel B2B

Le parole “alert/segnalazione” e “breaking” nelle righe di oggetto delle email nel B2B pare abbiano un buon esito.

Non male anche per la parola “news”…certo quì entriamo in un discorso più ampio di content marketing. Mi raccomando che siano davvero news…

Stesso si può dire per “update”. In questo caso è importante la profilazione corretta del cluster.

Mentre i clienti B2B sembrano essere diventati insensibili a parole come “reports”, “previsioni” e “intelligence”.

In merito alle date reagiscono allo stesso modo, ma attenti ad usare “sottoscrizione” o “abbonamento”!

Brutta sorte anche se usate espressioni come “questa settimana”…troppo chiassosa.

Messaggi di posta elettronica nel B2Cmarketing

“Review”, “update” e “speciale” hanno buoni esiti nel B2C, come anche la parola “video”.

L’uso di punti di domanda nell’oggetto della mail ha avuto un effetto negativo nel B2C.

Buona sorte per “limitata”…mentre assolutamente da evitare le parole “discount” e i simboli che indicano i prezzi.

Strano a dirsi ma neppure “trial” ha un effetto positivo sulla clientela.

Creatività!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...