Mala gestione del network: caso Patrizia Pepe.

Pubblicato: 07/07/2011 in customer satisfaction, esperienza, reputazione, social media
Tag:, , , , , , ,

Vi sarà sicuramente giunto all’orecchio ciò che è successo al marchio Patrizia Pepe.

Riassumiamo quanto è successo:

social media, marketing, reputazione, commento, brand, iene7 Aprile, Fan Page di Patrizia Pepe (che conta oltre 140.000 fan) esce una foto con una modella ed un claim: where is Patrizia?

Con un invito ad un cocktail party per la presentazione della nuova stagione.

Fin quì tutto normale, ma il problema è rappresentato dalla taglia 38 della modella che fa scatenare gli utenti di Facebook postando commenti negativi e introducendo temi di anoressia e scelta sbagliata delle modelle da parte dell’azienda. I commenti negativi sono talmente tanti che si crea un tam tam mediatico via twitter, facebook, fino alle Iene.

In particolare non sono stati graditi i toni molto duri e spesso offensivi da parte di PP.

pepe facebook, reputazione,social media

Mai andare contro gli utenti… specie nei socialnetwork.

Questo esempio è chiaramente un caso di cattiva gestione di una crisis situation. L’azienda infatti ha scelto di difendere la categoria delle modelle senza entrare in contatto con le donne “normali” che stavano criticando via FB.

Patrizia Pepe avrebbe fatto meglio a dimostrare quanto sosteneva – ossia la mancanza di anoressia – mostrando altre foto della modella. Cosa che chiaramente non ha fatto….ci ha poi pensato Giulio Golia delle Iene (link video) che ha costretto l’azienda a fargli indossare lo stesso vestito.

Questo caso costerà caro a Patrizia Pepe la cui reputazione è stata chiaramente danneggiata per non saper gestire il social network.

Vi ricordo ancora le regole di base.


Annunci
commenti
  1. […] non li aveste letti vi allego due case history Patrizia Pepe – Tezenis. Share this:MoreLike this:Mi piaceBe the first to like this […]

  2. Valentina Azzi ha detto:

    I social networks consentono alle aziende di ottenere un’ampia fidelizzazione e accrescimento della clientela ma basta una frase per rovinare la reputazione aziendale, non bisogna mai dimenticarlo.
    Grazie di aver pubblicato questa case history, gli esempi reali sono sempre lo strumento più efficace per trasmettere un messaggio.

  3. Cecila ha detto:

    I actually Believe blog post, “Mala gestione del
    network: caso Patrizia Pepe. | marketingando” was in fact great!
    Icouldn’t see eye to eye with u even more! Finally looks like I actuallyidentified a site worth reading through. Thanks for the post, Phil

  4. […] la comunicazione, tantomeno quella richiesta dai social network. Abbiamo già esaminato esempi come Patrizia Pepe, Tezenis e molti altri hanno commesso gli stessi […]

  5. […] Non ne sono stupita visto cosa è successo con A&F, e in caso di cattiva reputazione a Patrizia Pepe o […]

  6. […] Si sa, prima o poi capita a tutti di incorrere in qualche errore come è successo a marchi Tezenis e Pepe. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...